Paese Bordei

Bordei, ubicato a est di Palagnedra, si trova su di un poggio tra due valloni secondari, sul percorso che porta a Terra Vecchia e a Rasa. La località ha origini medievali anche se di quell’epoca non esistono più tracce visibili. Rimangono invece degli elementi quattro- e cinquecenteschi come alcuni portali in pietra.

Le murature erano prevalentemente in pietra viva, solo le finestre erano scorniciate con collarini di calce. Un paio di case, di cui una ampia e imponente, risalgono al Settecento. L’oratorio di Bordei è dedicato ai ss. Pietro e Paolo.

Anche la popolazione di Bordei conosce l’emigrazione con principali luoghi di destinazione la Toscana, Roma, l’Olanda e più tardi l’America. Il paese subisce a sua volta un inesorabile declino e abbandono. All’inizio degli anni Settanta, quando il promotore della Fondazione inizia l’opera di recupero, in paese rimanevano solo una manciata d’anziani abitanti.

Oggi i vecchi edifici e le stalle sono quasi tutti riattati. Alcuni elementi decorativi come ringhiere e inferriate, o come una serie di pigne valmaggesi sistemate in varie case nuovamente abitabili, sono stati recuperati in zona.

Il villaggio è chiuso al traffico e le stradine che lo percorrono sono pavimentate con cubi e lastre di granito locale. Il nucleo abitato ha una superficie di circa 5000 m2 e comprende una trentina di abitazioni, delle quali una decina sono di proprietà privata.